Occhiali da vista per l’uomo

L’uomo è meno sensibile della donna alle proposte FASHION per cui anche gli stilisti propongono collezioni molto più sobrie e prive di eccessi sia nelle forme che nelle dimensioni delle montature.
Solitamente la struttura craniale dell’uomo è più grande rispetto a quella della donna, per cui anche montature e relative lenti saranno necessariamente più grandi, con possibili e conseguenti problemi di aberrazioni visive e cromatiche (distorsioni delle immagini e dei colori).

Occhiali_da_vista_uomo.jpg


Prendendo spunto dall’immagine si può notare come ,pur trattandosi di una montatura di dimensioni significative ma adeguate alle dimensioni del volto , la centratura delle lenti risulti ottimale rispetto alle pupille del portatore.

A differenza delle donne, le quali sono più inclini a curare il proprio aspetto fisico anche dal punto di vista salutistico, gli uomini tendono a trascurarsi e a rimandare l’adeguamento degli occhiali al mutare del fabbisogno visivo. Molto spesso  affrontano le visite oculistiche nel momento in cui la loro situazione visiva è ormai compromessa

.

.

Un controllo del proprio stato visivo è normalmente consigliato ogni 2 anni. Dai 45 anni in poi è importante per controllare l’insorgere di problematiche visive come la presbiopia, mentre effettuato dai 50 anni in poi diventa essenziale per prevenire e monitorare l’insorgere della cataratta e della maculopatia, alla quale sono più soggetti delle donne.

Comunque, non dobbiamo trascurare il fatto che la scelta debba essere fatta anzitutto in funzione dell’attività svolta e quindi del suo effettivo utilizzo, ovvero quello di risolvere un problema visivo anche lieve come una semplice miopia, presbiopia o astigmatismo.
L’occhiale da vista inadeguato crea disagi o problemi a partire dal dis-comfort, (quella sensazione di intolleranza e disagio nel portarli),fino ad arrivare ad occhi arrossati, bruciori oculari, mal di testa o nausea e infine indurre a posture scorrette con conseguenti dolori alle spalle o tensioni muscolari e craniali.

Cosa FARE

La soluzione è nella scelta di lenti di qualità le quali, sfruttando tecnologie avanzate e materiali di nuova generazione sempre più performanti, danno risposte sempre più soddisfacenti alle esigenze del cliente che deve essere consapevole di accettare un costo più elevato rispetto alle lenti di bassa qualità .

per maggiori informazioni leggi : Le lenti da Occhiali NON sono tutte uguali